La dieta durante le feste, come fare

La dieta durante le feste, come fare

La dieta durante le feste, come fare

Durante il periodo delle festività diventa davvero difficile mantenere il timone saldo e attraversare indenni il mare tempestoso delle cene e dei pranzi con amici e parenti.
La difficoltà maggiore è quella di riuscire a godersi la compagnia degli amici senza apparire ai loro occhi scortesi o, peggio ancora, far trapelare la difficoltà interiore di abbandonarsi alle libagioni che regalano il piacere momentaneo ma che poi scatenano sensi di colpa in noi facendoci stare male.

Personalmente credo che quando ricevo un invito e non possa dire di no vuol dire che le persone che mi invitano o quelle che io invito siano persone amate e importanti e che quindi comprenderanno la mia scelta alimentare aiutandomi fraternamente.
La realtà è che chi è a dieta spesso è visto come uno stravagante fondamentalista che decide di non mangiare come gli altri, l’affermazione che più spesso sento dire è che per una volta non mi farà nulla di male “sgarrare” dalle mie regole.
Ebbene, le regole di Vaffanciccia ci aiutano, ma ricordate che non ci obbligano mai a fare nulla che non decidiamo di fare per nostra volontà e per nostra scelta.
Si può felicemente decidere di abbandonarsi alle libagioni ma dovremo essere consci del fatto che pagheremo tale abbandono rovinando l’equilibrio che con tanta fatica abbiamo trovato o che stiamo trovando.

Vi suggerisco quindi alcuni piccoli accorgimenti per cavarvela in queste situazioni:

1 – ricordate che non è scortese rifiutare un cibo che non sia adatto a voi.
2 – potete chiedere tranquillamente di farvi preparare una bella insalata e magari delle verdure lesse, non creeranno problemi a nessuno.
3 – se siete in confidenza portatevi il cibo da casa, spiegando non che siete a dieta ma che non potete mangiare determinati alimenti e che a voi provvederete in autonomia.
4 – se siete al ristorante ordinate per primi poi lasciate che gli altri ordinino dopo di voi.
5 – non vi mortificate evitando ogni cosa offerta dagli ospiti, un pezzo di panettone non vi farà certo male, purché i pezzi non diventino molti.
6 – mantenetevi saldi sul non bere alcolici e bevande zuccherine, tenetevi un bicchiere “della staffa” per brindare con gli amici a fine pasto.
7 – 30 secondi in bocca, una vita sui fianchi… pensateci sempre.
8 – se siete voi a ospitare allora cucinate nello stile Vaffanciccia regalando a tutti, a fine pasto, un bel dolce che vi gratificherà e che renderà felici i vostri ospiti.
9 – chi non ha problemi di peso non comprende realmente la vostra battaglia ma non per questo motivo dovete sentirvi in guerra, basta un sorriso e tranquillità.
10 – le feste in famiglia sono un evento sociale che dovete godervi ma non serve ingozzarsi come se non ci fosse un domani, siate lieti delle vostre scelte e non perdete di vista il progetto di vita che state mettendo in atto.

Gli unici fautori del vostro successo siete voi, non fate affidamento su altre persone, perché a decidere siete solo ed esclusivamente voi. Godetevi ogni attimo e pensate al giorno in cui raggiungerete il peso forma che vi siete prefissati perché tutto il resto è secondario.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*